Traduzione intervista a Yeliza [Coll. 7chord blog]Parte 1

yr6u

Ciao cosplayers!

Ritorno di nuovo con la sezione delle traduzioni dei articoli giapponesi sul blog di 7chord!

Al momento ci tenevo a tradurre le interviste perchè penso siano per ora quelle a mio parere più interessanti da leggere poichè non parlano di me ma bensì danno spazio a persone che a mio parere meritano un piccolo spazio su questo blog ed essere conosciuti!

Piccola introduzione,questa intervista a 3 è dedicata al mondo del Wigmaker o meglio chi commissiona o crea parrucche per passione!

Potete trovare l’intervista originale qui:

http://7chord.com/blog/anna_011/

So bene che in Italia ci sono tantissimi talenti e purtroppo non è stato facile sceglierne solo 3!Quelli che ho scelto sono puramente a mio gusto personale,ma allo stesso tempo veramente in gamba e meritevoli di essere diciamo “conosciuti” in generale!

In questa prima parte l’intervistata sarà Yeliza a cui vi lascerò qui sotto la sua pagina per poterla visitare!

Partiamo subito!

1)Come è nata la passione di acconciare le parrucche?

A dire il vero è successo un po’ per caso. Nel 2012 ho deciso di preparare il cosplay di Yuri da BeyBlade per coronare un sogno d’infanzia, pur non avendo la più pallida idea di come affrontare la parrucca antigravitazionale. L’inizio è stato traumatico – non pesavo ce l’avrei mai fatta, e devo ammettere che Stray mi ha aiutata molto (per poi decretare “mai più!”), ma arrivata alla fine non vedevo l’ora di trovare qualcos’altro di assurdo da realizzare. Alla fine le parrucche sono diventate una parte integrante della mia vita anche in senso professionale: lo scorso anno ho frequentato un corso per parruccaio, diventando una wigmaster a tutti gli effetti. La tessitura di parrucche è certamente un lavoro diverso dall’acconciare, ma non meno soddisfacente a livello professionale!

2)Qual è il lavoro che ti ha reso più soddisfatta e il perchè!

Sicuramente Ragyo, nonostante i diversi incidenti di percorso sui quali potrei scrivere un romanzo intero, primo di tutti il colore delle parrucche base. Ha messo a dura prova la mia pazienza e la mia abilità, e ora guardo al risultato finale come la mia più cara creatura!

 

3)Hai consigli da proporre a chi vorrebbe iniziare a fare questo hobby?

Sembrerà una banalità, ma non lasciatevi prendere dallo sconforto. Molte cose sembreranno impossibili, i capelli scivolano, la lacca e la colla fanno i grumi, le strutture sono pesanti, i risultati asimmetrici, ma alla fine si riesce a sistemare e far funzionare tutto, tentativo più, tentativo meno.

 

Spero che la mini intervista vi sia piaciuta,alle prossime due interviste! ❤

Yeliza & Stray link:

Facebook:https://www.facebook.com/YelizaStray/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...